BIKING IN PUGLIA

 

Lasciatevi incantare dalle bellezze della Puglia in questo tour in bicicletta che vi permette di visitare le città più caratteristiche della regione.

Avrete la possibilità di vedere i magnifici mari e le caratteristiche spiagge, visitare monumenti e scoprire i sapori della Puglia.

Passeremo da Vieste, Manfredonia, Trani, Altamura, Alberobello, Taranto, Porto Cesareo, Gallipoli e Leuca.

 

GIORNO 1: ARRIVO A VIESTE

Arrivo a Vieste e check- in hotel. Visita della città Vieste è una cittadina dai vicoli stretti e casette bianche a strapiombo sul mare, dagli scorci che tagliano un cielo che riflette l’azzurro del mare. Vieste è sicuramente un’ottima base di partenza per scoprire la bellezza della Puglia. Vieste oltre al suo mare e alla bellezza della sua costa, vanta monumenti storici come le cattedrali, i castelli, i trabucchi, le Torri costiere, le meravigliose grotte marine, le antiche abbazie dirute, come quella sulla vetta del Monte Sacro.

Il magnifico paesaggio rurale che offre Vieste è caratterizzato da i muretti a secco, i pagliari, gli olivi secolari e le dolci colline che cambiano continuamente sotto la mano sapiente dell’uomo. Mangiare a Vieste non sarà certo un problema grazie agli antichi sapori della sua cucina, ricca di tradizioni, che si ripete secoli dopo secoli con gli stessi gesti tramandati da madre a figlia.

 

GIORNO 2: VIESTE-MANFREDONIA 56km

Colazione in hotel e partenza verso Manfredonia.  Arrivo a Manfredonia e check-in in hotel e visita della città. Manfredonia è situata ai margini del Tavoliere, sul golfo più grande dell’Adriatico centro-meridionale.

Manfredi, figlio naturale di Federico II (re di Sicilia), fondatore di Manfredonia, vi costruì nel 1256 il Castello che fu ristrutturato poi nel Cinquecento. Nella sua forma attuale, esso ospita il Museo Nazionale del Gargano.

Da visitare a Manfredonia Il Castello Svevo, che ospita il Museo Archeologico Nazionale che raccoglie numerose “Stele Daune” del VI e VII secolo, la Cattedrale, in stile gotico, la Chiesa di S. Domenico, costruita da Carlo II d’Angiò tra il 1294 e il 1299, il Museo Nazionale, venne istituito nel 1968 e ospita tutta la collezione archeologica della zona

La città conserva intatto quel fascino che in tempi remoti le diede re Manfredi.

 

GIORNO 3: MANFREDONIA-TRANI 68km

Colazione in hotel e partenza per Trani. Arrivo a Trani e check-in in hotel e visita della città. Trani è uno scrigno di ricchezze artistiche, storiche, religiose e culturali. Nella città è da visitare la splendida Cattedrale protesa verso il mare, una delle migliori esecuzioni in stile romanico della Puglia. Magnifico il panorama sul mare e indimenticabile la sequenza di immagini che si presenta agli occhi di chi percorre il tratto costiero e portuale della città. Fatevi incantare dall'intreccio sublime tra elemento naturale, il mare, e gli elementi architettonici che con esso si fondono in perfetta armonia. Passando per le vie del centro sarà come tonare indietro nel tempo.

 

GIORNO 4: TRANI-ALTAMURA  58 km

Colazione in hotel e partenza per Altamura. Arrivo ad Altamura e check-in in hotel e visita della città. Altamura, famosa per la produzione di un tipico pane DOP. È una città tradizionalmente agricola: infatti il suo territorio, è naturalmente predisposto alla coltivazione del grano, è quindi uno dei centri di trasformazione del grano duro. Parte del territorio di Altamura è nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia che, congiuntamente al Pulo (una dolina carsica), costituiscono le due aree protette della zona. La parte antica della città è composta da un borgo in cui si alternano stradine e “claustri”, tipiche piazzette chiuse che garantivano la vita in comune e la difesa delle famiglie. All’interno del borgo si trova anche la Cattedrale federiciana, un esempio di romanico pugliese del XIII secolo. Ad Altamura ci sono stati dei ritrovamenti archeologici di interesse mondiale: l'Uomo di Altamura (uno scheletro quasi integro -unico al mondo- di Homo arcaicus) e la cava dei dinosauri (una cava in cui sono state ritrovate impronte di dinosauri).

 

GIORNO 5: ALTAMURA-ALBEROBELLO 61 km

Colazione in hotel e partenza per Alberobello. Arrivo ad Alberobello e check-in in hotel e visita della città.

Alberobello, con i suoi Trulli è uno dei 51 siti italiani inseriti dall’Unesco nella World Heritage List.

Secondo alcuni studi i trulli di Alberobello risalirebbero alla metà del XIV secolo; la costruzione senza malta sembra sia stata imposta ai contadini nel XV secolo dai Conti di Conversano, per evitare editto del Regno di Napoli che imponeva tributi a ogni nuovo insediamento urbano. Tali costruzioni risultavano perciò costruzioni precarie, di facile demolizione e non tassabili, in realtà i trulli sono tutt’altro che precari: la struttura interna, seppur senza elementi di sostegno e collegamento, ha una straordinaria capacità statica. La pianta del trullo è approssimativamente circolare; sulla base di roccia naturale si innesta la pesante muratura in calce.

I trulli sono utilizzati ancora oggi.  Visitare la stupenda Alberobello vi porterà indietro nel tempo.

 

GIORNO 6: ALBEROBELLO-TARANTO 43 km

Colazione in hotel e partenza per Taranto. Arrivo a Taranto e check-in in hotel e visita della città. Taranto è conosciuta come "città dei due mari", per la sua posizione geografica a cavallo tra Mar Grande e Mar Piccolo, dai quali sorge buona parte degli insediamenti, da alcuni viene definita "città spartana" riferendosi alla sua fondazione nell'VIII secolo a.C.. Taranto rappresenta il naturale affaccio sull'omonimo golfo dell'arco ionico tarantino. La città si sviluppa lungo tre penisole naturali ed un'isola artificiale, quest'ultima nucleo storico dell'abitato, si è formata durante la costruzione del fossato del Castello Aragonese. A Taranto c'è un porto molto bello e ampio del perimetro di 100 stadi, chiuso da un grande ponte. Attualmente è un comune italiano di 200.000 abitanti circa, capoluogo di provincia in Puglia.

 

GIORNO 7: TARANTO-PORTO CESAREO 63 km

Colazione in hotel e partenza per Porto Cesareo. Arrivo a Porto Cesareo e check-in in hotel e visita della città. Porto Cesareo, terra di mare, di spiagge, di storia e di arte, affonda le proprie origini in epoche antiche. La posizione geografica ha da sempre offerto a Porto Cesareo la funzione di scalo portuale e di comodo snodo commerciale nel Mediterraneo, specie per prodotti come olio e grano.

Oggi Porto Cesareo, con i suoi 17 Km di costa costituisce una delle mete preferite dai salentini e non. Il nome è dovuto proprio a Torre Cesarea, antica torre di avvistamento che si trova nella parte meridionale della località.

Ciò che caratterizza soprattutto la località è la ricchezza degli aspetti naturali di cui dispone, la qualità del mare e lo splendore dei fondali marini, la tipica macchia mediterranea dell’entroterra il fascino delle spiagge caraibiche del litorale. Grazie a queste ricchezze naturali, nel 1997, si costituì l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo, la terza a livello nazionale per grandezza, al fine di preservare e valorizzare l’importanza ambientale della zona e della costa cesarina.

Dal punto di vista artistico-culturale, Porto Cesareo presenta diverse attrazioni degne di nota. Una di queste è, senza dubbio, l’antica Chiesa della Madonna del Perpetuo Soccorso, costruita nel 1880 su indicazione del vescovo di Nardò, Michele Mautone, e il Museo di Biologia Marina che comprende un’esposizione di 900 reperti che espongono la vita e l’habitat della flora e della fauna marina e che rappresenta un’importante punto di riferimento per la facoltà di biologia dell’Università degli Studi di Lecce.

Presso il porticciolo si può, infine, osservare il ‘monumento al pescatore’, statua di una donna che simboleggia la moglie che attende inquieta il ritorno dal mare del marito pescatore.

 

GIORNO 8: PORTO CESAREO-GALLIPOLI 30 km

Colazione in hotel e partenza per Gallipoli. Arrivo a Gallipoli e check-in in hotel e visita della città. La città di Gallipoli è situata sulla costa occidentale del Salento, affacciata sul mar Ionio. Si presenta nettamente divisa in due parti chiamate Borgo e Centro Storico, unite tra loro da un ponte. Il Borgo corrisponde alla parte recente della città mentre il centro storico si trova più ad ovest su un'isola di origine calcarea. La parte antica di Gallipoli è attorniata da bastioni e mura di difesa lunghe circa un chilometro e mezzo, innalzate con lo scopo di difendere la città dagli attacchi dei nemici provenienti dal mare.

Il litorale di cui si fregia Gallipoli è tra i più affascinanti d' Italia ed è formato da basse scogliere e ampie spiagge costeggiate dal lungomare Galilei.

Tra le sue bellezze monumentali e artistiche ricordiamo, il Castello Angioino e il Rivellino, la Chiesa di Santa Cristina, la Cattedrale di Sant' Agata, la Chiesa del Carmine, la Chiesa del Sacro Cuore, la Chiesa di San Domenico al Rosario, la Chiesa di San Francesco da Paola, la Chiesa di Santa Teresa da Altavilla, la Fontana Greca.

Oltre al turismo la principale attività economica è la pesca che fa di Gallipoli un’autentica città marinara.

 

GIORNO 9: GALLIPOLI- LEUCA 48 km

Colazione in hotel e partenza per Leuca. Arrivo a Leuca e check-in in hotel e visita della città.

Marina di Leuca è situata all’estremo lembo del tacco d’Italia, tra Punta Meliso e Punta Ristola.

Sul promontorio di Punta Meliso, sorgeva un tempio dedicato alla Dea Minerva che l’Apostolo Pietro in viaggio per Roma cristianizzò e lo dedicò alla Madonna, un gesto che ha consegnato il Santuario di Leuca al culto dei fedeli di tutta Europa per secoli sino ad oggi. Divenuta Santa Maria di Leuca, per i cristiani è la Porta per il Paradiso. Una lapide all’interno della Basilica determina il passaggio al Cristianesimo.  Poco distante dal Santuario la Croce Pietrina, una croce in ferro con due chiavi incrociate di origine antichissime.

A Santamaria di Leuca è possibile ammirare sia l'alba che il tramonto sul mare.

In prossimità del lungomare le tipiche Bagnarole, tipiche  strutture costruite  sulla scogliera, in prossimità del mare. Generalmente ogni villa aveva la sua bagnarola in pietra o in legno e costituiva una specie di “stabilimento balneare privato”, all’interno del quale ci si poteva fare il bagno in assoluta privacy.

 

GIORNO 10: CHECK-OUT E RIENTRO

 

LA TARIFFA COMPRENDE:

  • 8 pernottamenti in B&B

 

LA TARIFFA NON COMPRENDE:

  • assicurazione medico bagagli 80€
  • assicurazione annullamento facoltativa
  • pasti
  • mance e spese personali

Share by: